6 GIORNO

LA FORMAZIONE

La sesta giornata del capitolo provinciale, domenica 31 marzo 2019, è iniziata alle ore 9,30 nella cappella di san Paolo della Croce, dove è stata celebrata la messa della quarta domenica di Quaresima.

Ha presieduto l’Eucaristia, padre Alessandro Ciciliani, concelebranti principali padre Leone Masnata e Carlo Scarongella.

Padre Ciciliani si è soffermato sulla parabola del Padre Misericordioso e ne ha trattato gli aspetti biblici, etici e raccordandoli alla vita consacrata. Alla santa messa erano presenti i laici della famiglia passionista ai quali il celebrante ha rivolto un affettuoso saluto all’inzio della messa.

Conclusa la santa messa, dopo pochi minuti, la maggior parte dei capitolari, a piedi, si è trasferita al vicino santuario della Scala Santa per una preghiera, per ripercorre in ginocchio la scala che secondo la tradizione è la stessa percorsa da Gesù nel pretorio di Ponzio Pilato, prima della sua condanna a morte. I passionisti guidati da padre Francesco Guerra sono stati edotti sul monumento e poi accompagnati nella preghiera e nel salire la scala santa e poi a far visitare i locali del santuario e dell’attuale sede provinciale della Mapraes. Poi il rientro ai santi Giovanni e Paolo per il pranzo e il riposo pomeridiano.

I  lavori capitolari, veri e propri, venivano ripresi alle ore 15,30 con la preghiera iniziale dell’unica sessione domenicale del capitolo. La preghiera era guidata da padre Roberto Cecconi e da padre Carlo Scarongella. All’appello erano assenti giustificati alcuni capitolari.

Dopo l’appello effettuato da padre Rungi, il moderatore padre Munduate dava avvio ai lavori del pomeriggio con la lettura della parte dell’instrumentum laboris relativa alla pastorale giovanile e vocazionale. Relazionava in aula padre Daniele Pierangioli, che leggeva fedelmente il testo inserito nei documenti capitolari.  

Terminata la prima parte del suo intervento ci sono state diverse richieste di chiarimenti da parte di alcuni capitolari, ai quali il relatore ha risposto in base alle sue conoscenze e all’esperienza fatta come consultore nel quadriennio.

Si proseguiva poi con la lettura dell’ulteriore parte dell’IL sempre attinente la tematica della formazione e degli studi. La presentazione della tematica da parte di padre Daniele, dopo circa un’ora si è conclusa, intervallata da vari interventi dei capitolari, attinenti al testo letto in aula. Lo stesso padre Daniele illustrava il regolamento provinciale circa la formazione e gli studi, la cui edizione ha avuto la necessaria approvazione, nel mese di marzo 2019, del Superiore Generale, padre Joachim Rego, che era presente e presiedeva, come sempre, le sessioni capitolari.

Segno evidente che la tematica sta a cuore di tutti capitolari chiamati a decidere e a programmare soprattutto in questo campo che è il presente e il futuro della Provincia Mapraes, trattandosi del tema delle vocazioni.

A seguire poi altri interventi, soprattutto dei religiosi più direttamente coinvolti nel progetto della pastorale giovanile e vocazionale.

Padre Pierangioli ha risposto a tutti i quesiti posti dai capitolari sulle attività svolte e sui progetti futuri richiamando alla loro attenzione alcune proposte già inserite nel testo letto e che necessitavano di essere discusse nei gruppi di studio. Alle 17.00 i capitolari iniziavano i lavori di gruppo, dopo una breve pausa, e rientravano in aula alle ore 18.30. Iniziava a relazionare in aula il segretario del quarto gruppo, apprezzando il lavoro di chi ha lavorato nel settore. A seguire poi tutti gli altri interventi, di cui i segretari hanno lasciato testo scritto alla segreteria del capitolo e che entrano a far parte degli atti ufficiali del capitolo stesso.

A conclusione della giornata domenicale, festiva e primaverile per il sole e il caldo che ha riscaldato Roma in questa splendida giornata, venivano celebrati i secondi vespri della quarta domenica di Quaresima, presieduti da padre Giovanni Scaltritti.

31 Marzo 2019

La Commissione capitolare
per le comunicazioni multimediali

Foto Gallery

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *